Arte e Cultura

Annunciazione, Antonello Gagini, Bagaladi, Chiesa di S. Teodoro Martire

Chiese, conventi, monasteri e santuari custodiscono la parte più consistente del patrimonio artistico dei territori attraversati dalla Ciclovia dei Parchi. Un repertorio monumentale che rievoca tutte le influenze stilistiche da cui la regione interna è stata attraversata, dal medioevo in avanti, romanico, gotico, classico, barocco, e che ingloba manufatti di raffinata produzione artigianale con opere pittoriche e scultoree di grande pregio. Tra queste emergono le tele di Mattia Preti, oggi nel Museo Civico di Taverna, il paese ai piedi della Sila piccola che diede i natali all’artista del Seicento che Vasari definì secondo solo a Caravaggio. In ambito scultoreo, va segnalata la stupefacente produzione calabrese di Antonello Gagini che ha fatto parlare di Rinascimento in Aspromonte, opere legate in particolare alla Madonna e tra le quali spicca l’Annunciazione della chiesa di S. Teodoro Martire di Bagaladi, realizzata nel 1504. Di una importante famiglia di artisti parla ancora la Calabria aspromontana, si tratta di Francesco, Vincenzo e Gaetano Jerace di Polistena, pittori e scultori molto affermati a Napoli tra Ottocento e primo Novecento, di cui il Museo Civico custodisce un cospicuo numero di opere pittoriche e scultoree.
Tanti i Musei diffusi lungo il tracciato della Ciclovia che raccontano storia, arte, arte sacra, industria, paesaggio e tradizioni.

Arte e cultura
Codex Purpureus Rossanensis
parco nazionale del pollino

Archeologia, storia e tradizioni

Nel Parco del Pollino vi sono, fra i tanti, il Museo Civico di Acquaformosa, il Museo diocesano di Cassano allo Ionio, l’esposizione permanente di arte sacra nel Santuario della Madonna delle Armi a Cerchiara e il Museo delle icone bizantine di San Basile; il Museo civico archeologico di Castrovillari e il Museo e castello ducale di Corigliano Calabro; la Biblioteca e il Museo "Artemis" di San Sosti. Tanti anche i musei delle tradizioni agropastorali e contadine, presenti a Civita, Frascineto, Morano Calabro, Orsomarso. Il Museo virtuale di Aieta offre una ricostruzione immersiva degli ambienti del Palazzo rinascimentale in cui è ospitato. Nella Grotta del Romito di Papasidero, invece, si entra in contatto con l’affascinante mondo dell’arte preistorica mentre ai confini del Parco, a Cassano allo Jonio, nel Museo archeologico nazionale della Sibaritide si può rivivere la storia antica dei Brutii, degli Enotri e delle città costiere di Sybaris, Thurii e Copia.

Arte e Cultura
centro storico Tiriolo
parco nazionale della sila

Arte sacra, artigianato e musei-laboratorio

Nel Parco della Sila troviamo, fra i più importanti, il Museo diocesano di Rossano che custodisce il preziosissimo Codex Purpureus Rossanensis, evangelario greco miniato, patrimonio UNESCO, inserito nel registro della memoria mondiale. E poi, il Museo dell’artigianato di Longobucco, quello della Civiltà agrosilvopastorale, delle Arti e delle Tradizioni di Albi, il Museo dell’Olio di oliva e della Civiltà contadina di Zagarise, il Museo narrante dell’emigrazione di Camigliatello e, nell’ambito dell’arte contemporanea, la Pinacoteca Andrea Alfano di Saracena, con opere dei maestri dell’arte del Novecento, l’innovativo Mabos, Museo-laboratorio d’Arte di Sorbo San Basile e l’opera di land art ispirata al Terzo paradiso di Michelangelo Pistoletto, realizzata con 58 piante di pino laricio su una radura a 1.200 metri di altitudine nei pressi di Acri. Da non perdere il Museo della liquirizia “Giorgio Amarelli” di Rossano che racconta una secolare e felice storia produttiva, un progetto che nel 2001 ha ottenuto il “Premio Guggenheim Impresa & Cultura”.

Ferriere di Mongiana
riserva regionale naturale delle serre

musei multimediali e archeologia industriale

Nella Riserva delle Serre spicca il Museo della Certosa di Serra San Bruno che racconta la storia di questo luogo di fede e spiritualità nel contesto del paesaggio in cui è immerso e dove si svolge la vita dei monaci certosini. La cultura delle comunità residenti trova espressione nel Museo multimediale delle Serre calabresi di Monterosso, allestito in una storica filanda, mentre a Mongiana ha sede il Museo delle Reali Ferriere Borboniche e della Fabbrica d’armi che racconta, con l’ausilio delle nuove tecnologie, la storia di questo straordinario sito di archeologia industriale. Un racconto che si collega tematicamente a quello dell’Ecomuseo delle ferriere e fonderie di Calabria di Bivongi.

Arte e Cultura
Bagaladi, Museo dell'olio
parco nazionale dell'aspromonte

musei d'arte, scienze e cultura agropastorale

Tanti i Musei anche nell’area del Parco dell’Aspromonte e in prossimità, tra cui segnaliamo il Museo dell’olio di Bagaladi, quello agropastorale dell’area ellenofona di Bova, paese che ospita anche il Museo civico di Paelontologia e Scienze naturali dell’Aspromonte, a cui fa eco il Museo Civico di storia naturale di Cittanova. Il Museo diocesano e del tesoro della Cattedrale di Gerace, allestito nella suggestiva cripta del Duomo, presenta opere sacre databili fra il XII al XX secolo. Il MusaBa, museo d’arte contemporanea nato sulle rovine dell’ex complesso monumentale di Santa Barbara a Mammola e il Museo archeologico nazionale di Locri, paese che ospita anche la Pinacoteca e il Museo delle arti.

archeologia arte storia

i musei delle città

Un percorso straordinario nell’arte e nella cultura della Calabria è quello che offrono i centri storici e i musei dei capoluoghi: i Musei archeologici nazionali di Lamezia Terme, Crotone, Vibo Valentia e quello di Reggio Calabria, tra i più significativi musei archeologici italiani, che custodisce reperti straordinari della Storia della Magna Grecia tra cui i celebri Bronzi di Riace. Per l’arte moderna e contemporanea: la Galleria nazionale di Cosenza nel cinquecentesco Palazzo Arnone e il vicino MAON - Museo dell’arte dell’Otto e Novecento di Palazzo Vitari a Rende, il MARCA - Museo delle arti di Catanzaro e il Museo d’arte contemporanea di Crotone in Palazzo Barracco. Di grande rilievo il repertorio di arte sacra dei tanti musei presenti su tutto il territorio e nelle diverse diocesi.

per saperne di più

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

© Ente Parco del Pollino | All rights reserved.