Benvenuti sulle strade della Ciclovia dei Parchi della Calabria

Siamo davvero lieti di poter offrire agli appassionati del cicloturismo un viaggio nel cuore della nostra regione, un percorso che attraversa quattro grandi aree protette, dal Pollino alla Sila, dalle Serre all’Aspromonte, e svela l’anima di questa meravigliosa terra sospesa tra mare e cielo che è la Calabria.

«Non conosco Paese come questo dove ad ogni mezz’ora la scena muti e dove lo scenografo abbia tante risorse di novità nel colore». Così scriveva Luigi Vittorio Bertarelli, fondatore del Touring Club e Ciclistico Italiano nel suo Diario di un cicloturista di fine ’800 da Reggio Calabria ad Eboli, un viaggio di oltre 500 km percorsi nella consapevolezza che la bicicletta sia il mezzo migliore per conoscere e valorizzare il paesaggio. La velocità alla quale si muove il ciclista è quella ideale per legare tra loro tutte le sensazioni che si offrono al viaggiatore lungo il percorso. Bertarelli diceva che la bicicletta consente di montare tutti gli elementi in sequenza tra loro come in una ripresa cinematografica ed aveva scelto la Calabria per sperimentare la sua idea.
Un’idea straordinariamente attuale se si considera il crescente interesse per il cicloturismo a livello europeo. È su questa base che nasce il progetto per la realizzazione della “Ciclovia dei Parchi della Calabria”. Una iniziativa sostenuta con fondi europei che mira alla valorizzazione delle aree di elevata valenza naturalistica attraverso la promozione della mobilità sostenibile finalizzata alla fruizione delle bellezze naturali e paesaggistiche nonché del patrimonio culturale delle aree interne.

Come è nata

L’idea della Ciclovia dei Parchi è da collocarsi in un progetto complessivo di valorizzazione del turismo sostenibile e della mobilità slow che ci vede impegnati come Regione Calabria da diversi anni. L’obiettivo è quello di creare infrastrutture adeguate per il trekking, il cicloturismo, l’equiturismo, nella prospettiva di offrire proposte e destinazioni turistiche nuove che possano intercettare target e segmenti diversi da quelli tradizionalmente attratti dalle nostre Coste, anche in un’ottica di destagionalizzazione dei flussi. In questo senso si è voluto investire soprattutto nello sviluppo turistico delle aree interne che preservano un paesaggio naturale e culturale sorprendente e ancora tutto da scoprire. Un disegno strategico che la Ciclovia dei Parchi della Calabria coglie appieno attraversando quattro meravigliose aree protette, con oltre sessanta fra centri abitati, frazioni, borghi, paesi, espressione di straordinaria bellezza diffusa e di quello che potremmo definire il vero lifestyle calabrese. E quella linea rossa che collega gli itinerari sulle mappe che offriamo ai cicloturisti è in fondo anche una linea di collegamento ideale del nostro paesaggio appenninico che finalmente si propone in un’ottica unitaria, come specifica destinazione turistica. Una proposta che il portale web www.cicloviaparchicalabria.it e i canali social collegati esprimono appieno grazie ad un progetto di comunicazione integrata che governa tutte le attività di promozione e valorizzazione e che ci porterà anche a partecipare ad eventi specifici in Italia e all’estero, oltre che ad intercettare i principali portali web dedicati al cicloturismo come Bikeitalia e Komoot.

„Siamo dunque pronti ad accogliere ciclisti e cicloturisti che confidiamo arrivino in numero sempre maggiore dall’Italia e dal mondo, per vivere esperienze di viaggio uniche e allo stesso tempo per contribuire ad aprire nuove prospettive di sviluppo per la nostra splendida Calabria interna..“
Giovanni Aramini [Regione Calabria]

 

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

© Ente Parco del Pollino | All rights reserved.